Praiano diventa un museo all'aperto grazie alla comunità locale

Praiano diventa un museo a cielo aperto grazie alla comunità locale

L\’incantevole borgo di Praiano situato sulla Costiera Amalfitana, tra Positano e Amalfi , un luogo fino a qualche tempo fa misterioso e poco noto è diventato oggi uno stupendo museo all\’aperto.
Il piccolo paesino campano è attualmente una destinazione turistica che desta interesse nei visitatori provenienti da diverse parti del mondo grazie all\’abilità e alla tenacia di un\’associazione che prende il nome di \”Agenda Praiano\”, composta da cittadini e residenti praianesi.
L\’idea di trasformare il paesino in un museo a cielo aperto, nasce dalla volontà dei suoi stessi cittadini di partecipare in modo attivo alla vita pubblica e sociale del paese e contribuire alla realizzazione di una strategia di sviluppo eco-sostenibile e intelligente, in grado di posizionare Praiano nel circuito del turismo artistico.
Partendo dal concetto che i primi a dover investire sul proprio paese dovevano essere proprio i suoi abitanti, è stato chiesto ai membri dell\’associazione di finanziare la creazione di una cassa dei contributi locali.
L\’obiettivo?
Avere una quota di co-finanziamento locale a disposizione di qualsiasi progetto di sviluppo sul quale lavorare .

L\’iniziativa, del tutto nuova, ha portato a raccogliere oltre ventimila euro, una cifra considerevole se si tiene conto del numero di abitanti del paese ovvero 2.000.
L\’obiettivo principale su cui l\’associazione ha puntato tutte è stato quello di far diventare Praiano una paese-giardino/museo a cielo aperto.
Il progetto sin dal suo nascere non è passato inosservato e solo dopo poco tempo dal suo avvio ha riscosso degli ottimi risultati ed è riuscito ad ottenere il sostegno di tutta l\’Amministrazione comunale.

Otto percorsi alla scoperta della ceramica locale

La scalata verso il successo ha avuto inizio con la realizzazione del progetto: NaturArte.
Piano reso possibile grazie al contributo di co-finanziamento dal valore di oltre 35 mila euro offerto da Agenda Praiano, dall\’impegno del comune pari a 104 mila e dalla vittoria del bando di 250 mila euro di fondi europei gestito dall\’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Campania.
Il Progetto Praiano NaturArte inaugurato ufficialmente il 21 maggio 2016 si è concentrato sulla valorizzazione della ceramica, elemento distintivo della tradizione locale.
Sono stati creati otto itinerari che mescolando arte, natura, tradizione e innovazione regalano ai visitatori un\’esperienza unica e indimenticabile.

Nello specifico, sono stati realizzati sette itinerari, pensati per dar vita ad una mostra territoriale d\’arte diffusa grazie alla presenza di istallazioni in ceramica tutte realizzate dai migliori artisti della Costiera, posizionate lungo i corsi pedonali principali.
L’ottavo itinerario, essendo un percorso particolarmente scosceso, prevede invece il posizionamento non più di opere in ceramica ma di sculture in pietra.
Praiano si è così trasformata in un grande museo all\’aperto d\’arte della ceramica.

Digitalizzazione del turismo campano

Il progetto di valorizzazione del territorio del piccolo borgo di Praiano si è avvalso di un valido supporto digitale fornito da un portale sui beni archeologici e artistici della Regione Campania www.amalficoasting.org e da un\’ applicazione mobile, entrambi realizzati da Altrama Italia.
L\’app disponibile gratuitamente sia per iOS che per Android in lingua italiana e inglese, rappresenta una guida turistica a portata di smartphone, che accompagna il visitatore nell\’emozionante viaggio di scoperta del museo a cielo aperto di Praiano e di tutte le altre bellezze della costiera amalfitana.
Non solo informazioni riguardanti le attrazioni da visitare, ma anche notizie utili durante il soggiorno, quali: hotel, ristoranti, mobilità, shopping.

LEGGI ANCHE: Digitalizzazione dei musei: gli italiani preferiscono quelli attivi online

Con la digitalizzazione turistica dello splendido paesino di Praiano legata al progetto di valorizzazione del luogo si è riuscito a creare un brand in grado di attirare l\’attenzione di visitatori non solo italiani, ma anche stranieri, ciò non rappresenta altro che la prova di come una buona idea  unita al mondo digitale sia capace di rendere unico e attrattivo un luogo.

Il fascino di Praiano e del suo museo a cielo aperto non è passato  inosservato agli occhi del noto giornale \”The New York Times \”che ha recentemente  pubblicato un articolo dedicato al caso campano.
Il successo ottenuto con il progetto che ha visto protagonista Praiano può essere considerato un buon esempio da seguire, replicabile in altri luoghi d\’Italia per valorizzare il territorio e le sue peculiarità artistiche e culturali.

Rimani aggiornato sulle nostre novità

Iscriviti alla nostra newsletter

Cliccando su “Iscriviti”, dichiari di aver compiuto 16 anni, di aver letto l’Informativa sulla privacy e di dare il consenso al trattamento dei dati personali.